Sri Lanka

  • Colombo - Sri Lanka
    Colombo - Sri Lanka
  • Tricomalee - Sri Lanka
    Tricomalee - Sri Lanka
  • Galle - Sri Lanka
    Galle - Sri Lanka
  • Bentota - Sri Lanka
    Bentota - Sri Lanka
  • Negombo - Sri Lanka
    Negombo - Sri Lanka
  • Negombo - Sri Lanka
    Negombo - Sri Lanka
  • Kandy - Sri Lanka
    Kandy - Sri Lanka

Una vacanza in Sri Lanka non vi lascerà delusi: luminosa nei sorrisi della gente così naturalmente ospitale, suggestiva per le testimonianze vivissime di una civiltà millenaria, ricca di antichi templi e fortezze che emergono dal verde delle foreste, splendida nella natura vergine e nelle sue spiagge lunghissime e silenziose bordate di palme, profumata di aromi di spezie e fior di loto. Il Buddha la considerava il regno della bellezza, della serenità, della pace.

Il profilo dello Sri Lanka appare come una goccia nel mare dell’Oceano Indiano, ma le sue forme sembrano anche evocare quelle foglie di tè che così fittamente ricoprono la zona centrale dell’isola con il loro verde scintillante, e che hanno contribuito a renderla famosa nel mondo con il nome diCeylon.

 QUANDO ANDARCI
GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV DIC
*** *** *** ** ** ** ** ** ** ** *** ***

  • Per visitare il quartiere inglese di Colombo, la capitale e fare una passeggiata nel grande Cinammon Gardens.
  • Per rimanere a bocca aperta a Polonnaruwa, dove si trova il Gal Vihara ossia Tempio della roccia.
  • Per scoprire la spiritualità cingalese a Dalada Maligawa, uno dei templi più venerati dal mondo buddhista.
  • Per fare surf in uno degli spot scoperti più di recente dai surfisti di tutto il mondo.
  • Gli spostamenti negli autobus locali non sono sempre comodi.
  • Prezzi non proprio popolari di hotel e guesthouse in rapporto alla qualità.

Luoghi da non perdere

Colombo, Trinconmalee, Galle, Kalutara, Kandy, Bentota, Necombo

Curiosita’

  • L’occidentale deve tuttavia evitare abbigliamenti provocanti, atteggiamenti nervosi o impazienti che possano dare scandalo. Il cingalese tollera poco gli sbalzi d’umore. Mantenere la calma è una regola d’oro. Non dimenticate di togliervi le scarpe e il cappello prima di entrare in un tempio.
  • Il piatto nazionale è il ‘rice and curry’, piuttosto speziato: in tavola viene servita una moltitudine di piccoli piatti, deliziosamente conditi e accompagnati con sambol (cocco grattugiato e con peperoncino), chutney (marmellata di frutta aromatizzate) e papadam (tipo di cialda). Sulla costa potrete gustare pesci buoni e frutti di mare. Altra variante: il biriyani, un piatto di riso mescolato con carne di pecora o di pollo.
  • Se vi lasciate tentare dall’acquisto di pietre preziose, evitate i procacciatori di clienti, non comprate mai per strada, bensì nei negozi autorizzati. Generalmente è meglio farsi accompagnare da uno specialista di pietre per evitare le truffe. Conservate la fattura per l’esportazione e le dogane.