Maldive

  • Atollo di Ari - Maldive
    Atollo di Ari - Maldive
  • Atollo di Baa - Maldive
    Atollo di Baa - Maldive
  • Atollo di Faafu - Maldive
    Atollo di Faafu - Maldive
  • Atollo di Male - Maldive
    Atollo di Male - Maldive
  • Barriera corallina - Maldive
    Barriera corallina - Maldive
  • Spiaggia Male - Maldive
    Spiaggia Male - Maldive

Piccoli atolli di sabbia finissima sospesi nell’incanto turchese dell’Oceano Indiano, le Maldive sono un paradiso terrestre sotto il cielo equatoriale, formato da oltre mille isole e isolette fuori dalle rotte più battute, lontanissime dall’artificiosità della vita moderna, un mondo senza tempo, un’eterna estate, dove è ancora possibile scegliere il proprio ritmo di vita.

Gli atolli principali sono tutti famosi: Malé, Ari, Baa, Dhaalu, Faafu e Lhaviyani. Sorvolare queste isole rappresenta un momento magico, perché i toni del blu si mescolano per regalare immagini indimenticabili, degne di una formazione geografica unica al mondo.

Piuttosto che raggiungere l’atollo che avete scelto in idrovolante, fate una crociera in dhoni. Queste imbarcazioni tradizionali accolgono in media 8 passeggeri e dispongono di un comfort sufficiente per la durata di una crociera (da 1 a 2 settimane). Se disponete invece di poco tempo, fate almeno un’escursione di una giornata in dhoni. In questo caso, andate direttamente a Dunikolhu, nell’atollo di Maalosmadulu Sud (124 km a nord-ovest di Malé), e partite per l’esplorazione della laguna in un battello tradizionale: osserverete così delfini e tartarughe da vicino, e vedrete riunirsi al calar del sole le fregate.

 QUANDO ANDARCI
GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV DIC
*** *** *** *** *** ** ** ** ** ** *** ***

  • Non riuscirete più a dimenticare i paesaggi naturali di questi luoghi.
  • Gli appassionati di immersioni devono andarci almeno una volta nella vita.
  • Strutture ricettive molto affascinanti e di target elevato.
  • Le isole negli atolli di Haa Alifu e di Hanidoo sono magnifiche e i loro abitanti sono molto calorosi.
  • Nella stagione umida da giugno a settembre il clima non è favorevole.
  • Non pensate di potere fare altro se non turismo balneare.
  • Lo sfarzo di molti hotel si scontra spesso con la cultura e le tradizioni maldiviane.
  • Cucina non all’altezza dei livello di molti hotel anche di lusso.
  • In alcuni casi, possono esserci problemi legati alla gestione dei rifiuti.

Luoghi da non perdere

Malé, Atollo di Ari Nord, Atollo di Baa, Atollo di Dhaalu, Atollo di Faafu, Atollo di Laviyani, Atollo di Ari Sud, Atollo di Noonu.

Curiosita’

  • I prezzi dei prodotti soprattutto artigianali non sono fissi. Armatevi quindi di buona pazienza ed imparate a contrattare con i commercianti della zona prima di acquistare.
  • I piatti sono essenzialmente composti da riso e pesce servito fresco o essiccato. Le ricette sono piuttosto piccanti. Si trova tutta una serie di curry preparati con tonno bonita, peperoncino, cipolle tritate e noce di cocco grattugiata. Assaggiate anche gli involtini di pesce fritti, le polpette di tonno alla noce di cocco e l’hikimas (pesce essiccato e affumicato servito con focaccine di pane)
  • L’artigianato locale è piuttosto limitato e la maggior parte dei souvenir sono oggetti importati. Uno dei rari articoli “prodotti” sul posto è la maglietta decorata con stampini forati. Se amate andare in cerca di anticaglie, visitate il Singapore Bazaar di Malé: gli oggetti sono quasi tutti importati ma la scelta è la più ampia delle isole.