La Reunion

  • Cratere del Dolomieu - Reunion
    Cratere del Dolomieu - Reunion
  • Piton de la Fournaise - Reunion
    Piton de la Fournaise - Reunion
  • Boucan Canot - Reunion
    Boucan Canot - Reunion
  • Tour de Fer - Reunion
    Tour de Fer - Reunion
  • Saint Leu - Reunion
    Saint Leu - Reunion
  • Poule d'Eau - Reunion
    Poule d'Eau - Reunion
  • St. Denis - Reunion
    St. Denis - Reunion

Nel cuore dell’Oceano Indiano, un’isola che non si dimentica. Non solo per lo spettacolare mix di colori e paesaggi, ma anche per la tolleranza, l’allegria, l’ospitalità degli abitanti.

Sarebbe forse più bello giungere sull’isola di Réunion, anziché con un jet che vi trasporta in un battibaleno da Parigi, con un veliero o con una feluca o un barcone malgascio, magari partendo da Tamatave, nella non lontana Madagascar. Un grandioso arrivo dal mare anche per vedere nella luce verde oro dell’aurora sorgere dai flutti il Piton des Neiges, la montagna più grande dell’isola. Una montagna immensa, talvolta innevata, che non è neanche la sola; c’è anche il Piton de la Fournaise, un vulcano di norma saggio, ma suscettibile di improvvisi risvegli.

 QUANDO ANDARCI
GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV DIC
* * * ** *** *** *** *** *** *** *** **

  • E’ uno di quei posti dove è possibile fare di tutto, trekking, natura, mare, shopping.
  • Fate un piccolo trekking, anche se breve: la natura selvaggia dell’isola si presta meravigliosamente alle escursioni.
  • Vi è un caleindoscopio completo di religioni e cultura.
  • Non andate a Reunion solo per il mare. Rimarrete delusi dei soli 30 km di spiagge.
  • Il costo della vita è piuttosto elevato.

Luoghi da non perdere

Port d’Eau, Piton de la Fournaice, Boucan Canot, St. Denis, Saint Leu, Tour de Fer

Curiosita’

  • Gli abitanti dell’isola della Riunione sono profondamente religiosi e non esitano a mescolare i culti. Meglio evitare di scioccarli indossando abiti scollati, in particolare nelle moschee.
  • D’influenza francese, indiana, creola e cinese, la cucina della Riunione è una squisitezza. Il piatto più comune è il cari: carne o pesce cucinati in una salsa di pomodoro, cipolle, aglio e curcuma. Tale specialità è accompagnata da riso, legumi (lenticchie o fagioli), brèdes (una varietà locale di spinaci) e dal rougail (salsa a base di pomodoro, aglio, zenzero e cipolla).
  • Ricami di Cilaos, canestri in vimini, vestiti e tovaglie ricamate provenienti dal Madagascar, essenze profumate, marmellate e rum… L’artigianato della Riunione sedurrà l’amante dei souvenir.